Mercoledi 13 12 2017 - Aggiornato alle 21:57

Inchieste

10 domande al manager del S. Giovanni di Dio Pronto soccorso, in attesa dell'irreparabile

La situazione al Pronto soccorso dell’ospedale di Agrigento è al limite del collasso e nessuno ha sin qui mosso seriamente un dito per risolvere il problema. Una situazione esplosiva che vede medici stremati, pazienti costretti a correre ed amplifica le inevitabili tens

di Michele Scimè - Da un mese ormai la situazione al Pronto soccorso dell’ospedale di Agrigento è al limite del collasso e nessuno ha sin qui mosso seriamente un dito per risolvere il problema. Una situazione esplosiva che aumenta a dismisura il rischio per i pazienti, sfrutta all’inverosimile i medici ed amplifica le inevitabili tensioni con i familiari dei pazienti

Tassa di soggiorno
Colpo di grazia al turismo?

Commenti ()

Macalube
Una tragedia che poteva essere evitata FOTO

Commenti ()

Fondi UE
Sicilia maglia nera d'Italia

Eurispes rivela che la nostra è la regione italiana che ha ricevuto lo stanziamento più cospicuo, oltre 4,3 miliardi. Ma per non perdere i finanziamenti dovrà spendere 2 miliardi di euroentro la fine dell’anno solare 2015

Commenti ()

Truffatore o vittima?
La storia di Max Tararà Vella: "Io minacciato di morte e in fuga, ma senza soldi" FOTO

L'imprenditore agrigentino nega di essere scappato coi soldi incassati nella gestione dell'esclusivissimo "Pepero Club" di Porto Cervo ma di essere stato costretto a scappare perchè minacciato di morte
 

Commenti ()

Aborto
Le tappe di una scelta che è sempre motivo di sofferenza

Dal primo contatto con l’assistente sociale alle problematiche post intervento

Il punto di riferimento principale per interrompere una gravidanz

Commenti ()

Abortire ad Agrigento
Una corsa contro il tempo

Commenti ()

Trend
Gli adolescenti e l'errore alcolico

Commenti ()

Fondazione Teatro Pirandello
E la trasparenza?

Commenti ()

La città nascosta
Agrigento a luci rosse

Commenti ()

scrivi alla redazione